Tutti gli aggiornamenti

Campionati italiani di corsa in montagna a lanzada pronostici confermati: Dematteis e Collinge primi

Pronostici confermati a Lanzada, nella seconda giornata dei Campionati italiani di corsa in montagna, con le gare valide quali prima prova tricolore che si completeranno con la seconda in programma a Cortina d'Ampezzo il 31 luglio. Perfetta l'organizzazione, meteo accettabile, e, pi importanti, le vittorie di Bernard Dematteis e di Emily Collinge nell'assoluto e di Davide Magnini e Giulia Zanne negli junior. 

Quasi 300 gli atleti in gara nella seconda delle due giornate dei Campionati italiani di corsa in montagna, provenienti da tredici regioni, circa 200 per l'assoluto che comprende le categorie promesse, senior e master, con i migliori atleti italiani. La mattinata, risparmiata dalla pioggia ma pure disertata dal sole, si e' aperta con la gara riservata alle junior donne, anni 1997-98, che ha visto la vittoria di Giulia Zanne dell'Atletica Brescia, che ha lasciato venti secondi tra lei e Francesca Franchi dell'Atletica Valchiese. Terzo posto per Lorenza Beccaria dell'Atletica Saluzzo, quarto per la valtellinese Giulia Murada della Polisportiva Albosaggia, al primo anno nella categoria, prima tra le atlete nate nel 1998, e quinto per Federica Zanne, sorella gemella della vincitrice. Tra gli junior uomini si e' imposto Davide Magnini, trentino ma tesserato per la Ras Courmayeur, campione mondiale under 18, che ha distaccato di oltre un minuto Daniel Pattis del Bolzano Raiffeisen, al primo anno fra gli junior, cosi' come il terzo, Andrea Rostan, dell'Atletica Saluzzo, il quarto, Samuele Nava, dell'Atletica Lecco-Colombo Costruzioni, e il quinto, Mirko Cocco, dell'Atletica Vicentina. Nella classifica di societa', tra le donne primo posto per l'Atletica Brescia, secondo per la Polisportiva Albosaggia, terzo per l'Atletica Alta Valtellina. Tra gli uomini prima l'Atletica Lecco-Costruzioni Colombo, seconda l'Atletica Alta Valtellina, terza l'Ad Caddese. 

Le donne, una cinquantina al via, hanno percorso due giri correndo per 7,2 chilometri. Da subito al comando Emily Collinge, inglese tesserata per l'Atletica Alta Valtellina, che ha scelto Postalesio, nei pressi di Sondrio, quale suo paese di residenza, ha imposto il suo ritmo di gara distaccando nettamente le avversarie gia' nel primo giro e imponendosi alla fine in 37'34", 45 secondi in meno di Sara Bottarelli, 25enne runner bresciana del Free Zone. Seguono due valtellinesi, Valentina Belotti e Alice Gaggi, terza e quarta, mentre al quinto posto si e' classificata Elisa Desco, piemontese di origine ma valtellinese di adozione. La vittoria della Collinge non e' mai stata in discussione, complice un tratto in discesa completamente asciutto che non le ha creato problemi: l'inglese si conferma la piu' forte in queste gare. 

Pronostici rispettati anche nella gara maschile con i migliori che hanno fatto rispettare la legge dei piu' forti. I gemelli Dematteis hanno iniziato e chiuso davanti a tutti: insieme al termine del primo giro, primo Bernard e Martin staccato al secondo, poi Xavier Chevrier, Cesare Maestri, Luca Caniati, Marco De Gasperi, Alex Baldaccini, Francesco Puppi e il morbegnese Marco Leoni del Csi. Tutto uguale al termine del secondo giro con un testa a testa fra Chevrier e Maestri per il terzo posto. Qualche squarcio di sole ha illuminato un percorso ancora umido dopo la pioggia dei giorni scorsi, con salita e discesa che hanno messo a dura prova i muscoli degli atleti. Ma non potevano bastare quelli in questa come in altre gare della corsa in montagna dove a contare sono anche il cuore e i polmoni. Sul traguardo finale, dopo 11,5 chilometri, i fratelli Dematteis sono arrivati insieme, tenendosi per mano e sventolando nell'altra la bandiera italiana. Poi il dito al cielo per ricordare chi, da lassu', li segue. Bernard davanti, per esigenze di classifica, in 57'31", e subito dopo Martin, terzo Chevrier a 24 secondi, quarto Maestri, una promessa con i suoi 22 anni, quinto Caniati e sesto il primo valtellinese, il 6 volte iridato De Gasperi. Subito dopo l'arrivo un emozionato Bernard ha cosi' commentato la gara: Vengo da una brutta tendinite che mi ha impedito di partecipare alla maratona di Roma dove Martin ha fatto una grande gara. e' bellissimo qui, sono innamorato della Valmalenco. E a confermare, anche se non ce n'e' bisogno, che il movimento della corsa in montagna e' una grande famiglia, ha voluto dedicare un pensiero a De Gasperi giunto all'arrivo. Nella classifica di societa' Atletica Alta Valtellina, Free-Zone e Recastello Radici Group hanno occupato i primi tre posti tra le donne, Atletica Valli Bergamasche, Corrintime e Recastello Radici Group tra gli uomini. 

Il presidente della Fidal provinciale Mauro Rossini, che ha seguito le due giornate di gara, e' soddisfatto: Le due giornate di gara si sono svolte nel migliore dei modi, nonostante il meteo, complimenti agli organizzatori della Sportiva Lanzada. Il percorso molto tecnico ha dato vita a gare di alto livello tecnico. Mi auguro di avere atleti della provincia di Sondrio ai prossimi appuntamenti europei. 

Da ultimo, stremato dopo giorni vissuti intensamente, il presidente della Sportiva Lanzada Fabiano Nana, non nasconde la sua soddisfazione: Il nostro obiettivo era di trasformare Lanzada nella capitale della corsa in montagna e ci siamo riusciti. Ringrazio i miei collaboratori, i volontari, gli enti e le aziende private che ci hanno sostenuto e il pubblico caloroso che ha applaudito gli atleti. 

Tutti i presenti, atleti, tecnici, accompagnatori e tifosi, hanno concluso la giornata con un pranzo a base di prodotti tipici locali per conoscere anche la parte piu' gustosa della Valmalenco. In conclusione le premiazioni ufficiali.
5GIU

Campionati italiani di corsa in montagna a Lanzada: i giovani atleti piu' forti della pioggia

Oltre quattrocento ragazzi in gara nella prima giornata dei Campionati italiani di corsa in montagna di Lanzada su un percorso reso scivoloso e fangoso dalle forti precipitazioni delle ultime ore. La pioggia, pero', fortunatamente, a meta' pomeriggio ha smesso di cadere concedendo una tregua ai giovani atleti, con qualche ben augurante raggio di sole in chiusura delle gare. Lo spettacolo non ne ha risentito e il percorso si e' confermato molto tecnico, regalando competizioni appassionanti che hanno conquistato il folto pubblico presente lungo la via San Giovanni, sede di partenza e arrivo delle gare. Il responsabile della corsa in montagna per la Fidal Paolo Germanetto ha avuto indicazioni importanti per le convocazioni di allievi e allieve in vista dell'International Youth Cup di corsa in montagna che si svolgera' a Janske Lazne, nella Repubblica Ceca, il 26 giugno. Per Lanzada una soddisfazione ulteriore, oltre alla buona riuscita dell'evento, e' venuta dal titolo italiano nella categoria allieve grazie a Katia Nana e Gaia Bertolini. Il commento del presidente Fabiano Nana, ma anche papa' di Katia, unisce l'uno e l'altro: "e' stata una bella giornata di sport culminata con questa vittoria. Tutti sono stati bravissimi". 
Complimenti alla Sportiva Lanzada sono venuti dal consigliere di Fidal Lombardia Alberto Rampa: "La Sportiva Lanzada e' stata perfetta sia sotto l'aspetto organizzativo che sportivo. Ha preparato bene la gara e altrettanto i propri atleti, merito del presidente Nana, dei tecnici e degli allenatori. Un motivo d'orgoglio per Fidal Lombardia e una grande soddisfazione da valtellinese per un risultato che ci auguriamo di ottenere anche domani". 

Nella categoria ragazze, 23 le staffette in gara, si e' imposta l'Atletica Valle Brembana davanti all'Atletica Saluzzo, al Gp Valchiavenna, al Santi Nuova Olonio e al Gp Talamona. Tra i ragazzi, sulle 27 staffette partecipanti, che hanno gareggiato, come le ragazze, lungo il circuito di 1,5 chilometri, ha vinto l'Atletica Vallecamonica seguita da Csi Morbegno, Gs Pomaretto '80, Atletica Valle Brembana e Atletica Centro Lario. 

Fra le cadette, 23 staffette al via, il titolo italiano e' andato all'Atletica Alta Valtellina che schierava la vice campionessa italiana Samantha Bertolina e Camilla Ricetti. Al secondo posto l'Atletica Valpellice, al terzo l'Atletica Trento, al quarto l'Atletica Lecco-Colombo Costruzioni, al quinto lo Sport Club Merano. All'arrivo, dopo due chilometri di gara, una soddisfatta Samantha Bertolina ha cosi' commentato: "La salita e' stata molto impegnativa ma ho recuperato in discesa. Mi piacciono i percorsi difficili e questo lo e'". Le valtellinesi hanno percorso i quattro chilometri in 26:35, lasciando le seconde a 32 secondi. Emozionate, le ragazze all'arrivo hanno dedicato la vittoria: Katia agli allenatori Fabiano Nana e Luca Del Curto, Gaia all'allenatore Del Curto e al fidanzato. 

Ventitre' coppie in gara anche fra i cadetti che ha visto la vittoria dell'Atletica Valle Brembana trascinata, nella seconda frazione, dal campione italiano in carica Alain Cavagna, che ha diviso il tricolore con Pietro Gherardi. I due hanno percorso i sei chilometri complessivi in 30:33, staccando di 33 secondi i beniamini di casa Alfredo Nana e Alessandro Rossi della Sportiva Lanzada. Terza l'Atletica Valli di Non e Sole, quarta l'Atletica Pinerolo e quinto il Gp Valchiavenna. Al termine il commento di Alain Cavagna: "e' stata una gara molto dura ma divertente, favoloso il tratto in discesa". 
Il titolo italiano piu' applaudito, e non poteva essere altrimenti, e' stato quello delle allieve con l'affermazione delle atlete della Sportiva Lanzada Katia Nana e Gaia Bertolini, prime con il tempo di 35:21, lasciando a 22 secondi le atlete dell'Atletica Savoia. Terza la Polisportiva Caprioli, quarta la Brixia Atletica 2014, quinta l'Atletica Valle Brembana. Ultima gara di giornata quella riservata agli allievi con la vittoria del Premana con Dionigi Gianola e Marco Bevilacqua che hanno chiuso a 47:07, lasciando a 28 secondi il Gp Valchiavenna. Terzo il Gs Quantini, quarta l'Atletica Vallecamonica, quinto il Csi Morbegno. 

Il Trofeo nazionale per societa' e' andato alla Sportclub Merano tra le cadette e al Gp Valchiavenna tra i cadetti. Nelle allieve l'Atletica Savoia ha vinto sia la prova odierna che il Campionato italiano di societa' giovanile che teneva conto anche dei risultati della prova individuale di Selvino. Negli allievi doppia vittoria per l'Atletica Alta Valtellina. 

In apertura di pomeriggio si erano svolte le gare riservate agli esordienti di Lombardia e province limitrofe: 105 i piccoli atleti in gara, 58 maschi e 47 femmine. Tra gli esordienti A, di 10 e 11 anni, vittorie per Elena Galli del Gp Valchiavenna e Daniele Lanzi del Centro Olimpia Piateda.
4GIU

I nomi al via

Grandi nomi al via domenica ai Campionati italiani di corsa in montagna! Al maschile Xavier Chrevier, Alex Baldaccini, Francesco Puppi, Luca Cagnati, Alessandro Rambaldini, Bernard De Matteis , Martin De Matteis, Nicola Pedergnana, Cesare Maestri, Emanuele Manzi, Marco De Gasperi, Massimiliano Zanaboni e Fabio Ruga. Al femminile invece partiranno Elisa Desco, Alice Gaggi, Samantha Galassi, Sara Bottarelli, Francesca Iachemet, Valentina Belotti, Emmie Collinge, Antonella Confortola, Ivana Iozzia e Ilaria Dal Magro! 

Non perdere l'appuntamento e vieni sui sentieri di Lanzada a vedere questi campioni in azione!! 
3GIU
Ecco la mappa con tutti i punti utili per il weekend!

Ecco la mappa con tutti i punti utili per il weekend!

1GIU

Avviso gare esordienti

Su richiesta degli organizzatore dell'A.S. Lanzada si comunica che le iscrizioni alle gare riservate alle categorie esordienti previste sabato 4 giugno in occasione dei Campionati Italiani di Corsa in Montagna dovranno essere inviate direttamente agli organizzatori via mail all'indirizzo info@sportivalanzada.it entro le 20 di giovedi' 2 giugno p.v. SI pregano le societa' di presentarsi alle gare con i cartellini compilati.
26MAG
Presentati i Campionati italiani corsa in montagna

Presentati i Campionati italiani corsa in montagna

"Lanzada e' un paese che corre e una manifestazione sportiva di alto livello si coniuga benissimo con lo spirito che anima chi vive sul nostro territorio". Cosi' il sindaco Marco Negrini ha evidenziato l'importanza per Lanzada dei Campionati italiani di corsa in montagna del 4 e 5 giugno, presentati ufficialmente nella sede della Comunita' Montana di Sondrio. Il paese si offrira' al migliaio di persone attese, fra atleti, tecnici, accompagnatori e tifosi, nella sua veste migliore, con oltre cento volontari a supportare il lavoro organizzativo della Sportiva Lanzada. Il presidente dell'ente comprensoriale Tiziano Maffezzini ha sottolineato l'effetto promozionale di questi eventi: "La montagna si puo' vivere correndo e i grandi eventi sportivi danno valore e qualita' al territorio". Un concetto ripreso dal neo presidente del Consorzio turistico Sondrio e Valmalenco Giorgio Zini che ha evidenziato l'importanza, soprattutto per i giovani, di vivere intensamente il territorio per poterlo trasmettere. Un duplice impegno per gli organizzatori e per gli enti che li sostengono: allestire una manifestazione sportiva di alto livello e garantire la qualita' dell'accoglienza.

Quello del 4 e 5 giugno sara' un weekend intenso, animato dal talento e dall'agonismo dei piu' forti atleti della specialita': un'occasione per gli organizzatori della Sportiva Lanzada di allargare al contesto nazionale l'esperienza maturata in tanti anni di impegno nel settore a livello provinciale e regionale. "Per noi e' un test importante - ha spiegato il presidente Fabiano Nana -, il primo, vero banco di prova nazionale per valutare la nostra capacita' organizzativa in vista di qualcos'altro". L'operazione Campionati italiani e' scattata negli ultimi mesi del 2015 e il lavoro dei volontari si e' intensificato nelle ultime settimane fino al clou previsto per la due giorni di gare. Attestati di stima nei confronti della Sportiva Lanzada sono giunti dalla Fidal regionale, rappresentata da Alberto Rampa, e da quella provinciale con Gianpietro Botta'.

Nel pomeriggio di sabato 4 giugno si svolgeranno i campionati italiani a staffetta riservati alla categoria allievi, maschile e femminile, il trofeo nazionale per societa' a staffetta per i cadetti, il criterium giovanile per i ragazzi a staffetta e una gara promozionale individuale per gli esordienti. La mattina di domenica 5 il clou con la prima prova dei campionati italiani individuali e di societa', salita e discesa, valida come circuito Mountain and Trail Running Grand Prix 2016 per le categorie assolute, maschile e femminile. Le iscrizioni si chiuderanno alle ore 24 del 1 giugno. Tanti titoli in palio, individuali e di societa', oltre alla possibilita' per gli atleti delle categorie allievi, juniores e assoluti di guadagnarsi la convocazione per i Campionati europei di Arco di Trento del 2 luglio. Fra i nomi di spicco della specialita' attesi a Lanzada figurano i gemelli Dematteis, Martin e Bernard, Luca Cagnati, Alex Baldaccini, Xavier Chevrier, Alice Gaggi, Valentina Belotti ed Elisa Desco.



Gli atleti gareggeranno lungo un circuito con partenza e arrivo in via San Giovanni, adattato, nelle difficolta' e nella lunghezza, per le diverse categorie: cinque colori a identificare altrettanti percorsi. I corridori della categoria assoluta maschile percorreranno tre giri verdi per complessivi 11,5 chilometri e un dislivello di 870 metri che li portera' fino alla quota massima di 1170 metri. La categoria assoluta femminile e la junior maschile gareggeranno lungo il giro rosso, percorrendolo due volte, per poco meno di 7,2 chilometri, e un dislivello di 450 metri. Percorso azzurro per junior femminile e allievi maschile: due giri per 4,3 chilometri e un dislivello di 290 metri. Allievi femminile e cadetti maschile percorreranno per una volta il giro viola, lungo poco meno di 3 chilometri, con un dislivello di 190 metri. Un solo giro azzurro per le cadette e un giro blu per la categoria ragazzi, maschile e femminile, per 1,450 chilometri e 45 metri di dislivello. Alice Gaggi, campionessa mondiale 2013, che ha gia' provato il percorso, lo ha descritto cosi': "e' molto bello, una vera corsa in montagna con sentieri, salite, discese, scalini e pezzi tecnici".

Le premiazioni si svolgeranno alle 18.45 di sabato e alle 14.30 di domenica nella sala Maria Ausiliatrice. La manifestazione nazionale avra' un prologo tutto locale venerdi' 3 giugno, a partire dalle ore 9, presso il campo sportivo di Vassalini, a Chiesa in Valmalenco, con il Giocosport che coinvolgera' i bambini delle scuole primarie della Valmalenco.

Lo straordinario impegno organizzativo della Sportiva Lanzada e dei volontari di alpini, soccorso alpino e gruppo antincendio boschivo, e' sostenuto dagli enti pubblici, a cominciare dal Comune di Lanzada, per proseguire con Regione Lombardia, Provincia, Bim, Camera di Commercio con Valtellina Expone 2016, Comunita' Montana di Sondrio, Unione dei Comuni Lombarda della Valmalenco. Il Consorzio turistico Sondrio e Valmalenco coordina l'accoglienza.
20MAG

Alla scoperta...del percorso!

I ragazzi della Sportiva Lanzada vi portano a conoscere il percorso dei prossimi Campionati Italiani di Corsa in Montagna che si svolgeranno a Lanzada il 4 e 5 giugno 2016.

13MAG
Percorso gara: l'incontro con gli omologatori

Percorso gara: l'incontro con gli omologatori

Meno di 30 giorni e poi sara' sfida tricolore nel Paese della Corsa in Montagna. 

A Lanzada l'attesa viene ingannata andando a scoprire quello che sara' il terreno di gara. Mercoledi' il percorso e' stato visionato dall'omologatore Cirino Bacconi coadiuvato dal giudice Internazionale Dario Giumelli. Dalle loro impressioni, il percorso di gara rientra appieno nella casistica della corsa in montagna: sara' gara senza'altro impegnativa con tratti piu' tecnici, racchiusi sia in salita che nella discesa. 

A breve tutti i dettagli sui percorsi di gara!


4MAG

Alice Gaggi e Samantha Galassi provano il percorso



Alice Gaggi , Mondiale di corsa in montagna nel settembre 2013 a Krynica Zdroji e Samantha Galassi Nazionale di corsa in montagna, hanno provato il percorso che il 4 e 5 giugno, nel comune di Lanzada, ospitera' la due giorni dedicati alla corsa in montagna. Sabato 4 giugno si iniziera' con il Campionato Italiano a staffette per il settore giovanile e si proseguira' domenica 5 giugno con la 1^ prova dei Campionati Italiani individuali e di societa', valevole come 5^ prova del circuito Mountain Running Grand Prix...

23APR

Prova del Percorso dei Campionati italiani

7MAR

Le impressioni di Paolo Germanetto

29DIC
Incontro con Paolo Germanetto

Incontro con Paolo Germanetto

Una domenica importante per la Sportiva Lanzada! Ieri il responsabile della corsa in montagna Paolo Germanetto, con il gruppo di consiglieri e atleti della Sportiva Lanzada, ha visionato il percorso di quello che sara' l'evento in Valmalenco del 2016: il CAMPIONATO ITALIANO di Corsa in Montagna!
28DIC
Lanzada capitale della corsa in montagna del 2016

Lanzada capitale della corsa in montagna del 2016

Ora e' ufficiale: Lanzada sara' la capitale della corsa in montagna. Il 4 e 5 Giugno con l'organizzazione della Sportiva Lanzada si svolgeranno due prove tricolori. Si iniziera' il sabato con il CAMPIONATO ITALIANO di STAFFETTE ALLIEVI e TROFEO NAZIONALE di STAFFETTE CADETTI e si continuera' domenica con 1^ PROVA CAMPIONATO ITALIANO Corsa in Montagna per le categorie ASSOLUTE.
7DIC